Arcidiocesi di Foggia-Bovino

via oberdan, 13 - 71100 Foggia

menù principale
accessibilità
accesso riservato
Agenda Diocesana
« Ott 2014 »
D L M M G V S
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

informazioni


Santi del giorno:
San Remigio
Vescovo del VI secolo
San Romano il Melode
Confessore del VI secolo
Sant'Allucio di Pescia
Confessore del XII secolo

promemoria del mese
Compleanni:
Don Agostino Coluccelli
compie 94 anni il 17
Mons. Carlo Domenico Franco
compie 90 anni il 31
Mons. Luigi Nardella
compie 78 anni il 30
Don Massimiliano D'Alessandro
compie 44 anni il 20
Padre Giacomo Cotoia
compie 36 anni il 10

Anniversari ordinazioni:
Don Pasquale Casparrini
68 ° anniversario il 13
Don Bruno D'Emilio
31 ° anniversario il 22
Don Bruno Pascone
22 ° anniversario il 17
certificazioni
XHTML 1.1 certificato!   CSS2 certificato!   certificazione di accessibilità AAA!

PARROCCHIE

S. Teresa di Gesù Bambino


comune: Foggia
zona: Foggia – Zone Rurali


71010 Borgo Arpinova
Tel. 0881/700777
Parroco: MARCHESE Don Mario

come raggiungere la chiesa S. Teresa di Gesù Bambino come raggiungere la chiesa S. Teresa di Gesù Bambino

Orari SS.Messe:
Feriale: Mer. e I venerdì 18.00(leg. 19.00)
Prefestivo: 18.00(leg. 19.00)
Festivo: 11.00

Notizie storiche
Qualche mese dopo il possesso canonico come Parroco di S. Giovanni Battista, avvenuto il 15.7.1947, D. Antonio Rosiello iniziò il suo lavoro pastorale e assistenziale tra le famiglie sinistrate a causa della guerra, sistemate alle “Casermette”, e tra quelle del vasto territorio agricolo, appartenente alla Parrocchia, confinante con le Diocesi di San Severo e di Manfredonia e con il Comune di S. Marco in Lamis.
Un primo contatto lo stabilì con le famiglie di Arpinova, a 8 Km. da Foggia su Via S. Marco in L.; in seguito, questo contatto di assistenza spirituale fu esteso a tutte le altre borgate sparse qua e là nel vasto territorio: Castiglione, Mercaldi nuovo, Agordat, Torre di Lama, Passo di Corvo e Reduci. Nelle scuole rurali di dette borgate veniva celebrata la S. Messa nei giorni festivi e insegnato il catechismo ai ragazzi.
Dal 1948 al 1955 offrì la sua generosa collaborazione il Can. Amedeo Fatigato, che raggiungeva in bicicletta e, in seguito, in motocicletta la zona di Arpinova per celebrare la Messa festiva. Per alcuni anni la Messa fu celebrata in casa di alcune famiglie della zona. La prima ad ospitare in casa la celebrazione della S. Messa fu la Ved. Vincitorio Arcangela, “zia Arcangiolina”, poi seguirono le famiglie Di Carlo Antonio e La Porta Manuela, Ved. Cartesiano. Infine, si tornò a celebrarla in casa di zia Arcangiolina, che con generosità donò alla Diocesi mq. 500 di suolo, per erigere una Chiesetta. L’atto della donazione fu rogato a Napoli dal Notaio Federico Tavassi-La Greca il 25.11.1958, data in cui la Sig.ra Maria de Montemajor, domiciliata a Napoli, formulò notarile rinuncia al canone dovutole, gravante su detto suolo. Oltre i 500 mq. di suolo agricolo fu donato anche un fabbricato con due vani terranei.
Dopo D. Amedeo Fatigato, collaborò con D. Antonio Rosiello, come Cappellano dell’Ente Riforma Agraria, D. Domenico Ruggiero, che con altri Sacerdoti e laici di Azione Cattolica portò l’assistenza pastorale e religiosa ad altre zone agricole. Tra i Sacerdoti: D. Angelo Lo Vecchio, D. Riccardo Meloni e D. Pompeo Scopece. Nel frattempo, nella zona “Croce Rossa” fu eretta una Cappella e nella zona Agordat una benefattrice devota di P. Pio fece costruire una Chiesa con locali annessi, intitolata alla Madonna delle Grazie, dove la domenica celebravano l’Eucarestia anche Sacerdoti provenienti da S. Giovanni Rotondo. Negli anni 1959-60 D. Domenico Ruggiero realizzò, con i cantieri di lavoro, due Asili, ad Arpinova e a Torre di Lama, rispettivamente intitolati al S. Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria SS., e coltivava il progetto di erigere un Oratorio per la gioventù rurale. Il progetto non fu portato a termine; infatti, col cantiere di lavoro si riuscì a realizzare solo le fondamenta e il solaio.
Il lavoro pastorale di D. Domenico continuò anche quando fu impegnato nella costruzione del nuovo Seminario e ne divenne Rettore. Nel settembre del 1962 lasciò definitivamente Arpinova per attendere a nuovi impegni nel Quartiere C.E.P., mentre continuò l’attività pastorale D. Pompeo Scopece fino al 14.10.1966, assicurando la celebrazione della S. Messa nei giorni festivi in tre diverse zone e l’insegnamento del Catechismo in tutte le scuole rurali.
Nel 1963 Mons. G. Lenotti, a spese della Diocesi, su progetto dell’Ing. Antonio Guerrieri, affidò all’Impresa Pedale di Foggia la realizzazione dell’attuale Chiesa dedicata a S. Teresa di Gesù Bambino, che sorse sull’area destinata alla costruzione dell’Oratorio. I lavori iniziati verso la fine del 1963 furono portati a termine dopo la Pasqua del 1964 e la chiesa fu inaugurata.
Il 23.5.1964 la Chiesa di Arpinova divenne sede della Vicaria Curata S. Teresa di G.B., staccata dalla Parrocchia di S. Giovanni Battista.
Resse la Vicaria per alcuni mesi D. Giuseppe De Angelis. Il 24.10.1964 subentrò come Vicario Curato D. Pompeo Scopece, che con le offerte anche in natura degli agricoltori provvide all’arredamento della Chiesa e dell’Ufficio-Sacrestia, all’acquisto della campana, della Via Crucis e del Crocifisso in legno.
Negli anni successivi, l’elettrificazione di tutto il territorio agricolo consentì di utilizzare la Chiesa per celebrazioni e catechesi in orari comodi serali.
Con Bolla del 1.10.1975 Mons. G. Lenotti eresse la Vicaria a Parrocchia. Dal dicembre 1980 D. Giorgio Mazzoccato, divenuto Parroco di S. Teresa di G.B., volle abitare ad Arpinova, utilizzando come canonica i locali dell’ex Asilo, sebbene poco agibili.



Via Oberdan, 13 - 71100 Foggia | Tel. 0881.766111 | e-mail info@diocesifoggiabovino.it
© 2006 DiocesiFoggiaBovino.it | powered by Koinè Strategie di Comunicazione